Terza giornata di #LinF22

Pagina'21

Dal thriller di Jeffery Deaver agli autori e alle autrici della stanza di Mario Desiati. Diritti delle donne afgane, ambiente e informazione.
Il re del thriller americano in esclusiva per tutto il Centro Sud, da Pordenonelegge direttamente a Lectorinfabula. Domani mercoledì 21 settembre 2022 a Conversano sarà la giornata dei grandi romanzi, da Jeffrey Deaver a Mario Desiati, vincitore del Premio Strega.


Jeffery Deaver, alle 20.00 nel giardino dei limoni di San Benedetto, con Adriana Agrimi e la traduzione di Seba Pezzani. Jeffrey Deaver è tra gli scrittori di romanzi thriller più famosi e premiati nel mondo. Ha conosciuto il successo internazionale con Il collezionista di ossa, la prima indagine di Lincoln Rhyme e Amelia Sachs, da cui è stato tratto l’omonimo film. Presenterà il suo ultimo romanzo La mappa nera, terzo della trilogia dell’investigatore Colter Shaw.

Alle 21.30, sempre nel giardino dei limoni di San Benedetto, La stanza degli spiriti di Mario Desiati. Un appuntamento che prende il nome dall’ultimo capitolo di Spatriati e che riguarda la mappa dell’universo letterario di Desiati, il suo modo di sollecitare la memoria che per gli italiani è sempre troppo corta. Sarà un omaggio agli autori e alle autrici pugliesi, da Mariateresa Di Lascia, ad Alessandro Leogrande a Maria Marcone, e al valore della nostra narrativa e della nostra cultura.

Domani sarà anche la seconda giornata di Lector in Teatro, a Putignano, altro Comune socio della Fondazione. In scena Planet Ocean/Interiors, alle 21.00, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Il documentario di Yann Arthus-Bertrand e Michael Pitiot e il progetto musicale di Valerio Corzani ed Erica Scherl. L’introduzione è affidata all’attivista Marica Di Pierri.

La mattinata come sempre sarà dedicata alle scuole di ogni ordine e grado. Si inizierà con Lector Ragazzi e gli incontri con la scrittrice Antonia Murgo,e poi Joelle Jolivet, Giusi Quarenghi, l’illustratrice italiana Noemi Vola selezionata nel 2022 nella Mostra Illustratori di Bologna Children’s book Fair, e Jean Claude Mourlevat vincitore dell’Astrid Lindgren Memorial Award 2021.

Dai più piccoli, agli studenti e alle studentesse delle classi superiori. Saranno loro a partecipare all’incontro con Soraya Malek principessa di Afghanistan, protagonista di due incontri nella giornata, entrambi nella Chiesa di Santa Chiara, alle 9.30 e alle 17.30, prima con il giornalista del Corriere del Mezzogiorno Francesco Strippoli e l’avvocata Tea Dubois presidente della Rete delle donne costituenti di Puglia, e dopo con il giornalista del TG1, Paolo di Giannantonio.

E poi il viaggio che Valerio Corzani promette con il suo progetto Black People in a white world, alle 10.00 nella sala conferenze del Castello in compagnia del giornalista ed esperto di comunicazione, Michele Casella. Un viaggio nel mondo alla ricerca della Madre Africa, un documento fotografico sul popolo nero ad ogni latitudine.

Per il format Verso Sud, Gianni Sebastiano e il suo La distanza del dubbio alle 10.00 nella biblioteca della Comunity Library. Una conversazione sull’uso della violenza in politica, sugli scontri studenteschi negli anni ’70 e un delitto irrisolto.

Grande spazio, nell’intera giornata, verrà dato all’emergenza ambientale e ai cambiamenti climatici.

One planet System change, not climate change, alle 10.30 nella sala conferenze di San Benedetto, in un incontro a cura dell’Associazione A Sud con Annalisa Cavallini, Marica Di Pierri e Nicole Marcellini. Tornerà, per l’appuntamento con le scuole, Alessandro Vanoli e la sua Storia del Mare alle 11.00 nella chiesa di Santa Chiara. E nel pomeriggio l’appuntamento con Fabio Ciconte autore di Chi possiede i frutti della Terra e Lucia Schinzano direttrice di Ambiente&Ambienti alle 17.00 nella biblioteca della Community Library, e alle 19.00 nel Giardino dei limoni a San Benedetto, La causa del secolo, il racconto della prima grande azione legale per salvare l’Italia (e il pianeta) dal Climate Change, sempre con Marica Di Pierri.

Il pomeriggio si aprirà alle 16.00 con un incontro dedicato al pre-giudizio universale su chi è affetto da problemi di salute mentale, nella sala convegni di San Benedetto, con gli psichiatri Antonello Bellomo, Alessandro Bertolino, Anna Maria Camposeo, Angela Carofiglio, Mario Serrano e il presidente onorario della Fondazione Di Vagno Gianvito Mastroleo.

Il primo appuntamento riconosciuto dall’Ordine dei giornalisti per i crediti formativi deontologici, si terrà a partire dalle 16.30 nella sala conferenze di San Benedetto, a cura di Pagina’21: Tempi che corrono con il presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti Carlo Bartoli, la docente di sociologia Patrizia Calefato, Enzo Magistà direttore del TG Norba 24, l’assessora del Comune di Bari Carla Palone e il direttore di Pagina’21, Oscar Buonamano.

Le inchieste insabbiate alle 18.00 nella sala convegni di San Benedetto con Settanta.

Il poliziotto e la strage negata, di Fabrizio Berruti. Siamo a maggio del 1972, e si comincia con un aereo che finisce contro la Montagna Longa, nei pressi di Carini, con 115 persone a bordo. Converserà con l’autore il giornalista di Repubblica Bari, Nicola Signorile.

Si parlerà invece di Cancel Culture e cultura americana alle 18.30 sulla Terrazza della Community Library. Un terremoto culturale: da Mark Twain a Philip Roth, da Hemingway a Toni Morrison, da Salinger a Margaret Atwood, il numero dei libri banditi o contestati nella scuola dell’obbligo americana sfonda ogni mese nuovi record. Ne parleranno Costanza Rizzacasa D’Orsogna e Cristina Consiglio.

A seguire, alle 21.00, nel Chiostro di San Benedetto, Assaggi d’autore con Spaccio Mortadella Jazz ed Evviva Maria. Incontro con i produttori. Storie di vini, territori e cibi.

Infine, il cinema con una selezione di film, documentari e visioni dalla mediateca Antonello Polito della Fondazione di Vagno.